Rivelarsi

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Sono nata formica. Mi sono affannata nella ricerca delle parole da immagazzinare e condividere. Ho preso quello che ho trovato. Ho cercato nello spazio limitato e ho nutrito il mio spirito al cospetto delle mie sorelle.

Ho messo le ali e sono diventata un’ape. Ho condotto i miei pensieri nei lontani campi di fiori, ho sfiorato i papaveri nei sogni e toccato le stelle alpine senza morire. Il mio favo stilla miele dorato, in esso riconosci il profumo degli altri e il mio.

Ora sono un bruco, sazio del mio girovagare mi preparo a nascere nel mio bozzolo di pensieri. La musica delle parole diventa un filo di seta che mi avvolge. Mi stringe. Mi ritiro in me senza nascondermi al mondo, ma chiuso nel mio rifugio mi rendo nudo ai tuoi occhi.

L’amore della primavera mi sveglia ai colori della mia essenza.